Google punta in grande sulle lingue indiane

Il gigante globale ha recentemente annunciato una serie di prodotti appena personalizzati per la comunità indiana. Google ha espresso il suo interesse in particolare per i prodotti che supportano le lingue indiane. L’annuncio è stato guidato dal numero crescente di utenti di Internet indiani, che hanno richiesto l’obiettivo di estendere la loro portata in tutto il paese.

Nell’evento di Google di quest’anno per l’India, la società ha dichiarato che sta cercando misure per correggere il problema. Ciò avviene poco dopo che il gigante online ha notato che il numero di utenti di lingua indiana sul web dovrebbe raggiungere i 500 milioni entro la fine del 2020. Ogni anno, il paese riceve circa 40 milioni di utenti unici e non solo dalle aree metropolitane, ma sorprendentemente dalle zone rurali.

È stata inoltre rivelata l’intenzione di attivare i prodotti dormienti già presenti, con alcuni di essi che ricevono assistenza per nuove lingue.

Google Maps: gli indiani riceveranno assistenza vocale sia in hindi che in inglese.

Feed di Google: disponibile in hindi e inglese e anche per supportare Telugu, Tamil, Bengali e Marathi

Ricerca Google. Si possono trovare notizie in entrambe le lingue. È disponibile anche il nuovo dizionario inglese e hindi.

Assistente di Google: ora supporta Marathi, presto arriveranno anche sette lingue indiane.

La società ha notato che la maggior parte degli utenti di Internet indiani oggi sono madrelingua indiana. In media, la quantità di contenuti online in lingua indiana è inferiore all’1 percento di ciò che è disponibile oggi in inglese. Ciò li ha spinti a iniziare a lavorare con gli editori di lingua indiana per pubblicare contenuti più pertinenti in una lingua indiana.

Per far funzionare questo progetto, Google ha lanciato “Navlekha”, uno strumento di progetto che utilizza l’intelligenza artificiale per fornire qualsiasi contenuto PDF correlato in lingua indiana in un testo modificabile per consentire agli editori di creare contenuti più compatibili con i dispositivi mobili. Gli scrittori indiani possono anche iniziare a monetizzare i loro contenuti attraverso l’hosting web gratuito dal supporto AdSense. Riceveranno inoltre supporto e formazione e otterranno un dominio di pagine con marchio.

Gli smartphone sono meno utili alle persone quando lavorano per fornire accesso a contenuti pertinenti nella lingua principale delle persone. Questo è il motivo per cui Google trova essenziale investire nell’ampliamento del numero di lingue indiane supportate dai loro servizi e app esistenti. Ora puoi trasmettere in streaming le tue notizie preferite sia in hindi che in inglese e l’intelligenza artificiale ti aiuterà a ottenere i tipi di storie che preferisci guardare.

Inoltre, la società intende lanciare il prodotto di pagamento indiano Tez in altri paesi, ha affermato Caesar Sengupta, vicepresidente dell’India per i prossimi miliardi di utenti e direttore generale dei pagamenti digitali.

Google promette eccellenti servizi di lettura a tutti gli indiani, in particolare a quelli che non sono inglesi, fornendo miliardi di pagine web dal suono naturale online. Sebbene tutti questi annunci possano apparire probabilmente in ritardo per i parlanti indiani, il paese dell’Asia meridionale ha la seconda più alta popolazione di utenti di Internet in tutto il mondo, è giusto che Google offra gli indiani nelle loro lingue appropriate e presti attenzione ai contenuti pertinenti per quegli utenti.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *